LYRICS  &  POESIE


 

Questi sono i testi dei miei brani e delle canzoni che ho prodotto anche con altri gruppi;  testi e poesie di amici che pubblico volentieri.

I testi sono coperti da copyright internazionale e soggetti a diritti d'autore e diritti di utilizzo.  Per informazioni  

 

SIA PACE  (Omaggio a Majakowski) di GIANNI LUCINI

 

Ho seguito con lo sguardo
le azioni degli operatori di pace, i loro successi,
le loro sconfitte.

Eppur si parla di pace,
nonostante le speranze e le illusioni,
nonostante i vostri mille giochi di luce.

E, con la speranza
in una luce che non si spegnerà mai,
continuo a tendere la mia mano

Sia pace per sempre.

 

Dal cd  GRAMSCI BAR    ed. Canticchiarè / Edel  2004

 

LEGGE DIVINA (Divine law)    di MAURO SABBIONE    trad.  GIANNI HANS PIU

Il dio stabilì ogni cosa, la sua volontà condusse gli eserciti alla vittoria e alla sconfitta, la sua mano precedette la morte di un anno, tra i  prigionieri scelse il più  valoroso e bello di aspetto. La libertà fu nuovamente con lui,  ed egli cammino nella città e nel tempo sopra il mondo vicino al sole.

Il suono dei suoi flauti superò le più alte montagne oltre al cielo. Il dio fece calare la luna per l'ultima volta. Quattro le direzioni con meraviglioso mondo di fanciulla a lui confluirono.

ROSSA COME IL FUOCO DELL'EST, BIANCA COME LA NEVE DELL'OVEST, AZZURRA COME IL CIELO DEL SUD, NERA COME LA NOTTE DEL NORD.

L'amore scese nel suo cuore, l'estasi lo innalzò più in alto delle nuvole facendogli scordare il tempo ed il dio seduti accanto nei troni dell'infinito. Il dio abbassò lo sguardo sulla città, e le sue compagne in lacrime vedono trasformarsi l'amore ed il guerriero guardando la piramide che lo sovrasta fino ad essa conduce il popolo in festa.

Là felicità cadde spezzandosi nel flauto, ad ogni gradino ai suoi piedi il mondo. I flauti silenziosi su ogni gradino che conducono alla morte, guardando il sole nel silenzio il suo curo viene strappato al corpo che appartiene al dio che stabilì ogni cosa.

Da LP   REMAIN IN THE GANGWAY      ed. FOURHANDS  1978.

 

 

ODIO E PIETA’   di   RENATA REPETTO ( mia madre )

 

Il nulla.

La fine di una vita.

Perchè?

Il cuore si stringe in una morsa dolorosa,

non ho risposta alcuna.

Muta è la tua voce,

tutto ormai riposa in un oblio senza fine.

Solo l’angoscia mia è rimasta viva,

eredità di un’anima incompresa,

di una giovinezza tradita.

Coraggio o viltà?

Nel tuo silenzio eterno la mia mente si smarrisce,

in un connubio di odio e di pietà.

IL SILENZIO AVVOLGE  di  MAURO SABBIONE 

IL SILENZIO AVVOLGE OGNI COSA GIA’ E NASCONDERE AL CUOR,

QUEL CHE PROVO NON SO, NON POTER RIFIUTAR, QUALE MALIA SEI TU

CONOSCO GIA’ IL TUO INCANTO E HO PAURA DI TE

TUA SOLO TUA, MI ABBANDONA OGNI RAGIONE, VIVA FRA LE TUE BRACCIA, SOL PER TE, SI PER TE L’ALBA ASPETTERO’, LANGUIDO E ROSSO FRUTTO D’AMOR MUOIO QUI ORA PER TE

CONOSCO GIA’ IL TUO INCANTO E HO PAURA DI TE

TUA SEMPRE TUA, MI ABBANDONA OGNI RAGIONE, VIVA FRA LE TUE BRACCIA, SOL PER TE, SI PER TE L’ALBA ASPETTERO’ LANGUIDO E ROSSO FRUTTO D’AMORMUOIO QUI ORA PER TE

 

Dal cd  ATELIER  The Transistors    ed. Temposphere 2002

 

 

NE' VINTI NE' VINCITORI  di RENATA  REPETTO

 

Croci bianche senza nome

dal sole, dalla pioggia,

dal vento, baciate, accarezzate, frustate,

nella terra di nessuno,

testimoni eterne di giovani vite stroncate.

Nel silenzio della morte,

si sente il vostro grido

di odio, di dolore,

verso gli assassini

della giovinezza, dell'amore,

di sogni mai vissuti

di figli mai nati.

L'eco di queste voci mute, senza suono

nell'aria si diffonde.

Preghiera, maledizione.

Arrivando ai confini di ogni nazione

madri il vostro ventre inaridite.

Non date alla terra altra carne da macello.

Unitevi a noi contro la guerra,

immane flagello di una umanità perduta,

di eroi senza gloria

dove nè vinti, nè vincitori faranno mai storia.

 

Fontana d'argento 2003 Poesie in libertà  FONTANIGORDA (GE)

 

 

DIRITTO DIRITTI   di  MAURO SABBIONE

DIRITTO UNIVERSALE DI ESSERE COSI’, UN UOMO NATO LIBERO ED UGUALE IN DIGNITA’ SENZA DISTINZIONE DI SESSO E DI COLORE, DI SCEGLIERE LA LINGUA ED IL CREDO IN LIBERTA’ ED UNA OPINIONE POLITICA LO SAI,DI DESTRA O DI SINISTRA LA TUA VITA POI SARA’MAGARI QUALUNQUISTA, OPPURE EMARGINATO DIRITTO DI PACIFICA RIUNIONE IN SOCIETA’

IL NOVE DICE CHIARO, NESSUNO CHE LO SA’, POTRA’ ESSERE ARRESTATO DETENUTO OD ESILIATO, ARBITRARIAMENTE SENZA UGUAGLIANZA DI FRONTE AL TRIBUNALE IN PERFETTA EQUITA’ TORTURE ABERRANTI, CRUDELI TRATTAMENTI, BANDITI DAL BUON SENSO SONO MOLTI E SAI PERCHE’ LA GENTE SENTE GUSTO AD ESSERE CRUDELE O CONTRO OGNI LEGGE, PROVA A DIRLO A PINOCHET.

...

ARTICOLO IMPORTANTE, NESSUNO E’ AUTORIZZATO A TENERE LE PERSONE IN CATENE O SCHIAVITU’, SE SEI PERSEGUITATO L’ ASILO E’ UN TUO DIRITTO CI SONO ALTRI PAESI, MA ARRIVACI UN PO’ TU, SE UNA PERSONA E’ ACCUSATA DI REATO, PRESUNTA INNOCENTE SINO A CHE NON SIA PROVATA, LA SUA COLPEVOLEZZA, PROVATA LEGALMENTE, PROVATA REALMENTE E PROVATA PER LA GENTE

DIRITTO DI PENSIERO, DIRITTO DI COSCIENZA, DI UNA OPINIONE E DI VERA ESPRESSIONE, PER LA TUA PROPRIETA’ PER LA TUA LIBERTA’ MILIONI SONO MORTI PER LA TUA GENERAZIONE, IMPARA CIO’ CHE VUOI MA IMPARALO PER BENE PERCHE’ NEL TUO LAVORO ESSER BRAVO TI CONVIENE, NESSUNO TE LO DICE CHE SEI IL PIU’ CAPACE MA GRIDALO A CHIUNQUE USA TUTTA LA TUA VOCE

INSCIALLAH, INSCIALLAH...

...

DIRITTO DI LAVORO, DIRITTI CALPESTATI, DIRITTO DI CAPIRE, DIRITTI IGNORATI DIRITTO DI PARLARE, DIRITTI DEI GIORNALI, DIRITTO DI SAPERE, DIRITTI CANCELLATI DIRITTO DELLE DONNE, DIRITTI VIOLENTATI, DIRITTO DEI BAMBINI, DIRITTI GIA’ SFRUTTATI, DIRITTO DI COLORE, DIRITTI ASSASSINATI, DIRITTO DI MORIRE, DIRITTI DIMENTICATI.

...

DIRITTO DEI CINESI, DIRITTI TIBETANI, DIRITTO DEI CUBANI, DIRITTI AMERICANI, DIRITTO IRAQENI, DIRITTI MUSSULMANI, DIRITTO DEGLI EBREI E DEI PALESTINESI DIRITTO DEL KOSSOVO, DIRITTI KURDISTANI, DIRITTO DEI CECENI, DIRITTI ALBANESI, DIRITTO AFRICANO, DIRITTI RUANDESI, DIRITTO DEL BRASILE E SUDAMERICANI.

...

MA LO SAI CHE INTORNO, A TE C’E’ TUTTO UN MONDO CHE CAMBIA LENTAMENTE, E GIRA PIANO PIANO TI MUOVI INSIEME A LUI, E VIVI INSIEME A NOI DIRITTO AL RISPETTO SE ANCHE TU LO VUOI. UN GIORNO ARRIVERA’ , QUALCUNO DA LONTANO CHE PARLA UN’ALTRA LINGUA E VESTE IN MODO STRANO TU GUARDALO NEGLI OCCHI E DAGLI LA TUA MANO DIRITTO UNIVERSALE DI ESSERE UMANO.

INSCIALLAH, INSCIALLAH...                    dal  DIRITTODIRITTI  tour 2001

 

 

 

Dal Conservatorio All’aratro  di RENATA  REPETTO

 

Musica è il canto

del gallo di primo mattino.

musica è il ronzio di un’ape che vola

sopra a un fiore.

Musica è il nitrito di un puledrino.

Musica è il tramonto della sera

solo del piano

muta è la tastiera.

Un manto lieve di polvere dorata

sui tasti bianchi e neri si è posata.

E nell’aria odorosa di primavera

danzan le note musicali

della natura in festa.

E un concerto di suoni

di colori, nell’infinito.

La terra si ridesta.

Musica è la vita.

Musica è il Creato,

mani di pianista

guidano l’aratro

tra le zolle colorate

dal tramonto della sera

solo del piano,

muta è la tastiera

 

 

Utopia   di RENATA  REPETTO

Incredulità di una vita dominata da nera fatalità.

Incapacità di crearsi  l’immortalità.

Stupidità di un’ambizione di un’ esistenza vulnerabile

senza principio, senza fine,

di uno spirito invisibile.

Superiorità contesa fra esseri nati già morti.

Gara di distruzione tra pigmei  di un grande universo.

Chi sei Tu? Chi sono Io?

Ombre, solo ombre.

La spugna dell’Ignoto Artista cancella;

perché spesso s’accorge di aver fallito.

Solo cosi posso capire la vita.

Rebus che sarà sempre incompreso

Anche se cervelli computerizzati faranno sforzi immani,

perché nati, sono già imperfetti e atrofizzati.

Pochi gli eletti ma loro stessi presi nell’ingranaggio

della grande ruota, che nulla seleziona; saranno annientati

pareggiando così l’incruenta battaglia di tutta una vita.

 

Hit Counter